Follow Us:

Phone +39 0341 286073
Mail [email protected]

Back To Top

Visual Storytelling

Visual Storytelling: l’arte di narrare storie

visual-storytelling

“La tua storia non finirà mai se i tuoi capitoli sono condivisi.”

(Viola Shipman)

Potere al Visual Storytelling

Raccontare e narrare sono necessità insite nell’essere umano. Ed è sulla base di questa necessità che oggi il Visual Storytelling risulta essere il protagonista indiscusso nel panorama della comunicazione. Infatti oggi a fianco del classico potere della narrazione – inteso come testo scritto – si sono diffuse le nuove (e sempre più utilizzate) modalità comunicative quali immagini, video e le stories sui vari social media. Ogni mezzo, che sia un video o una musica, una stories o un post ha insito nella loro natura il fatto di veicolare e trasmettere un messaggio, attraverso cui passano dei valori o anche la storia del brand. Il Visual Storytelling è l’ingrediente indispensabile per raggiungere il nostro pubblico con immediatezza e maggiore pathos, riuscendo quindi a coinvolgerlo e fidelizzarlo.

Il potere comunicativo dei social media è ormai evidente. Basti pensare al modo in cui, ogni giorno, le persone scelgono di comunicare e condividere parti della vita quotidiana attraverso i social network. Non a caso le stories su Instagram, Facebook, WhatsApp e i video di TikTok hanno lentamente sostituito l’uso dell’ormai datato “Caro diario”. Questo enorme potenziale comunicativo, ovviamente, non rimane indifferente agli occhi delle grandi aziende, le quali continuano a sfruttare abilmente l’arte del Visual Storytelling per promuovere e pubblicizzare i loro prodotti.

I punti chiave del Visual Storytelling

Per costruire una narrazione avvincente, degna dei migliori scrittori, che permetta quindi di appassionare, incuriosire ed emozionare, è strettamente necessario considerare svariati aspetti quali:

  • Coinvolgimento emotivo
  • Evocazione dell’esperienza sensoriale
  • Aver ben chiaro il target a cui desidero rivolgermi
  • Creazione di un immaginario nel quale trasportare gli individui
  • Proporre il prodotto in questione come un mezzo attraverso cui è possibile vivere un’esperienza

Se ben messe in atto queste regole di scrittura e Visual Storytelling permettono la creazione di un vero e proprio immaginario, all’interno del quale gli individui si immergono gradevolmente sino a perdersi.

Visual Storytelling. Il punto di forza dei contenuti visivi

Per Visual Storytelling si intende tutte quelle storie che vengono narrate mediante i più svariati media e attraverso varie forme comunicative. Lo scopo è ancora una volta quello di riuscire a creare un immaginario, creare il giusto contatto con il pubblico in modo che possa immergersi completamente nel racconto. Molto importante, infatti, è tenere sempre a mente il target a cui ci si vuole rivolge.

Nel libro “The Power of Visual Storytelling: How to Use Visuals, Videos, and Social Media to Market Your Brand” le autrici, Ekaterina Walter e Jessica Gioglio, affermano che il cervello possiede la capacità di processare le immagini 60mila volte più velocemente rispetto al testo.

Risulta allora necessario domandarsi: qual è il punto di forza dei contenuti visuali?

  1. Impatto visivo: i contenuti visivi funzionano – e riscontrano così tanto successo – perché sono immediati, diretti, hanno una forte risonanza evocativa e sono caratterizzati da un più forte impatto in grado di cogliere maggiormente l’attenzione, oltre che provocare reazioni emotive immediate.
  2. Memorabilità: le immagini e i video rimangono più impressi nella memoria rispetto al testo; caratteristica estremamente fondamentale per appassionare e immergere il pubblico nel racconto.
  3. Emozioni: le emozioni e il loro potere sono un altro aspetto da sfruttare in quanto permettono di coinvolgere più facilmente gli individui nei processi decisionali (quindi anche nel caso della scelta su cosa acquistare). Inoltre, tutte le tipologie di contenuti visuali si prestano molto bene ad essere visualizzati sullo schermo dello smartphone, del proprio tablet e del PC, e non richiedono alcun tipo di sforzo (mentre leggere risulta più impegnativo).

In sostanza il Visual Storytelling permette di coinvolgere maggiormente gli individui, anche perché, per via della sua stessa natura, consente di toccare ed arrivare fino alle corde più intime degli individui, assicurando però una costante e duratura attenzione. Quest’ultima oggi è sempre più ambita ma, nel contempo, difficile da ottenere; ed è proprio per tale ragione che le aziende stanno sempre più ricorrendo all’uso del Visual Storytelling.

Ad Sphera e la sua divisione Ad Produzioni si avvalgono di questa tecnica del Visual Storytelling per raccontare la passione, la storia e i valori della tua azienda o del tuo brand.

Troviamo insieme la giusta leva emotiva per colpire al cuore il tuo cliente e conquistare la sua fiducia e lealtà!